Suocera senza segreti

Questa che racconto è la storia di un ennesimo incontro con mia suocera, un incontro condito da sesso e voglie nascoste, desiderose di uscire allo scoperto e rivelarsi in tutta la loro grandiosità Mi recai a casa sua un pomeriggio, aveva il pc che non funzionava e mi aveva chiesto se potevo dargli un’occhiata.Passai un paio d’ore davanti al computer cercando di risolvere i rpoblemi che non le permettevano di lavorare mentre lei ora sbrigava delle faccende, ora veniva vicino a me per osservare il mio operato.


Finalmente sembrava che era andato tutto a posto ed io mi rilassai sulla grande poltrona della scrivania sulla quale ero seduto mentre il computer si riavviava.Lei era li a fianco appoggiata sulla scrivania in una posizione molto eccitante:piegata quasi a novanta,con le braccia poggiate sul piano del tavolo che mi osservava mentre scambiavano due chiacchere.I miei pensieri presero altre strade, le quali conducevano a lei e ciò produsse una pronta erezione del mio membro il quale, divenne subito evidente sotto la patta dei pantaloni.Feci di tutto per farglielo notare.Lei osservava e si rese conto.Il computer si era riavviato e li,nell’intento di mostrarmi al cuni messaggi arrivati nella sua casella di posta,si fece spazio e ,per manovrare meglio il mouse si sedette sulle mia gambe.Orami avevo il cazzo veramente in tiro:sentirla su di me era veramente una cosa eccitante.Comunque aprì la sua casella di posta e mi mostrò alcuni messaggi porno che le arrivavano e cominciò a lamentari di ciò chiedendomi cosa si potesse fare per evitare ciò.Io rimasi molto sul vago mentre lei scorreva tali messaggi comprensivi di immagini.Il mio uccello era in movimento e lei,sentendolo muoversi sotto una sua gamba , si voltò accennando un sorriso:”hey,ma ti stai eccitando?Sei proprio un maialino!”.
Io sorrisi ed annuii.”Bè ,vedere quelle immagini ed avere te seduta qui mi eccita non poco” le ripsposi candidamente.Lei si sistemò meglio e si voltò verso di me.Cominciai a d accarezzarle le gambe,per poi far scorrere le mie mani sui suoi seni.Cominciò ad eccitarsi:socchiuse gli occhi e fece un respiro profondo.Le mie mani si insinuarono sotto la maglietta che indossava e potei sentire sotto di esse le sue tette fasciate da un reggiseno di raso.Le sfilai la maglia.Era molto sexy.Iniziai a baciare quelle poppe e sotto quel tessuto lucido i capezzoli si inturgidirono e si misero ben in evidenza.Intanto la aiutai a sfilarsi i pantaloni della tuta che indossava:sotto indossava dei collant chiari e uno slip idenetico al reggiseno.Come ero eccitato!A quel punto con una mano cominciò a scorrere sulla patta dei miei jeans stringendo il mio pisellone che era cresciuto in modo spropositato.Lo accarezzava delicatamente,ma con decisione.Le sbottonai il reggiseno e feci uscire allo scoperto le sue tette:belle,con dei capezzoli turgidi,morbide, ma sode allo stesso tempo.Presi a succhiarle e a strizzarle:lei era già in estasi mentre il suo respiro si era fatto più affannoso e con le mani cercava di sbottonarmi i pantaloni.In breve anche io mi denudai.Lei seduta su di me aveva preso a segarmi affondando la sua mano sulla mia cappella in modo inesorabile e facendomi sussultare ad agni colpo, mentre faceva roteare il pollice sulla punta dandomi delle sensazioni uniche.Avevo una suocera veramente in gamba!La voglia di scoparla ormai era alle stelle.Mi alzai e la feci sedre al posto mio posizionandomi di fronte a lei e porgendole il cazzo.Lo prese in amno e lo infilò in bocca.Ragazzi che sballo!Mia suocera che mi succhiava il cazzo mentre le tette le sobbalzavano ad ogni affondo:uno spettacolo da capogiro!Leccava,succhiava,si concentrava prima sulla punta con colpi brevi e veloci per poi affondare fino in fondo, metre con una mano mi solletivcava le palle ormai gonfie in modo spropositato.Dopo un pò la feci alzare per riprendermi un pò e per non venire subito.Avevo voglia di scoparla e volevo che la cosa durasse molto.Mentre facevo riposare il cazzole chiesi di sfilare i collant per poi farglieli indossare nuovamente dopo essersi tolta gli slip.Vedere una sorca sotto il nylon era una cosa che mi faceva veramente andare su di giri.Mentre lei faceva questa operazione mi chiese di segarmi visto che la cosa la eccitava parecchio.Quando fu pronta la feci sedere sulla scrivania e presi a leccarle la fica coperta da nylon trasparente.Lei sussultava ad ogni colpo di lingua che davo.Con un dito cercai di bucare il collant:ecco che le labbra della fica apparvero in tutto il loro splendore.Stuzzicai il clito fino all’inverosimile mentre cercavo di infilare la lingua più in profondità possibile regaladole sensazioni uniche.Ora era pronta.Mi alzai e puntai il mio cazzo affondandolo lentamente in quella sorca pelosa e profonda.Che sensazione avvolgente che dava,che calore,che fica splendida che aveva mia suocera.Avevo preso a scoparla ritmicamente,lei godeva ad ogni colpo mentre io sentivo che potevo scoparla ancora a lungo prima di sborrare.La fottei per diverso tempo facendola girare su un fianco e poi alla pecorina mentre mi occupavo sempre di tenere sotto controllo le sue tette.Mi staccai un attimo:lei prese il mio cazzo tra i suoi piedi ed iniziò un footjob da paura.Sentivo i suoi piedi e il nylon che li avvolgeva strusciare sulla mia cappella e godevo veramente da matti.Dopo un pò mi riavvicinai e lei lo riprese in mano.”dai rimettimelo dentro che mi piaci” mi disse sottovoce.Mi strinsi a lei e ripresi a scoparla.Stavo per venire quando lei si avvicinò al mio orecchio e mi sussurrò:”vienimi dentro ti prego!”.La sborra calda le inondò la fica:sentivo pulsare il mio cazzo ,sentivo lo schizzo che riempiva la sua pancia,sentivo un calore pazzesco e lei che aveva l’ennesimo orgasmo stringendo i suoi piedi sul mio culo mentre sentivo le labbra della fica stringersi sul mio cazzo come una morsa che si serrava e si allentava ritmicamente mentre lei gemeva di piacere.Fu una scopata indimenticabile.

ricerche relative

| roberta ricattata

Lascia un Commento