serena (3)

Un giorno il padere di serena decise di far installare un apparechio per depurare l’acqua dal cloro il venerdi sera i tecnici finirono di installarlo poi ritornarono il sabato assieme al proprio principale per collaudarlo I genitori di Serena quel pomeriggio non erano in casa, quando i 3 signori suonarono alla porta lei ando’ ad aprire ,pensando fossi io che la andavo a prendere come tutti gli altri sabato pomeriggio, si era gia vestita per la serata e si presentò alla porta con una minigonna nera cortissima e aderentissima una maglietta nera corta di microrete con in bella vista le sue tettine,

autoreggenti e scarpa con tacco a spillo, alla vista i 3 signori arrosirono e lei pure e le chiesero: vuole che torniamo un altra volta? ma lei si fece forza e coprendosi un po davanti li invitò ad entrare, erano due ragazzi sui 25/27 anni ed il loro capo un signore di 48 anni cominciarono il collaudo e lei si mise di fianco per capire le spiegazioni che cercavano di dargli, cercavano perche erano completamente rapiti da questa bellissima ragazza alta mora con i capelli lunghi e ricci e cosi poco vestita, l’ambiente era stretto per cui i loro corpi venivano spesso in contatto a volte lei era costretta a chinarsi e la sua gia ridotta mini si accorciava ancora di piu lasciando intravvedere le autoreggenti e anche il perizoma questo eccitava sia gli uomoni che lei alla fine vedendoli sudati chiese se volevano qualcosa da bere e li fece accomodare in salotto torno con 4 bevande fresche le offri e si sedette di fronte a loro accavalando le gambe lasciando completamente scoperte le gambe. il piu vecchio si alzò , esasperato e comincio ad accarezzargli un ginochio allora lei si alzo in piedi davanti a loro e invito i ragazzi a fare lo stesso, in quel momento arrivai io, entrai , e senza farmi vedere mi nascosi in un angolo a gustarmi la scena, in pochi secondi sei avide mani gli tolsero la maglietta la mini ed il perizzoma lasciandola vestita di autoreggenti e scarpe, comincio a spompinare luomo seduto sul divano rimanendo in piedi piegata in avanti mentre i due ragazzi gli infilavano le dita nella figa e nel culo si spogliarono anche loro cosi lei si sedete sulle ginocchia del luomo e comincio a spompinare i due ragazzi alternativamente luomo vedendo lei alle prese con due cazzi si eccito la prese per i fianchi e la sposto sopra il suo cazzo che entro tutto nella sua fighetta gia fradicia comincio a pomparla i due ragazzi gia tremendamente eccitati da tempo vennero subito entrambe in bocca allora lei li allontano e sputo tutto sul posacenere si alzò si mise a pecorina sopra il tavolino e invito uno a mettersi sotto fu subito accontentata lentamente si impalo sul cazzo di uno di quei ragazzi nel frattempo luomo gli si era parato davanti e glielo mise in bocca a questo punto si fermo guardo in faccia il secondo ragazzo e con cattiveria gli disse: che cazzo stai facendo te lo meni? dai inculami. il ragazzo si fece forza e lentamente avvicino il suo grosso cazzo al buco del culo di serena lei con un colpo secco si fece penetrare cominciarono tutti assieme a pomparla in bocca in figa e nel culo a turno per piu volte e lei godette chissa quante volte assieme a loro mentre io ero li che eccitatissimo guardavo alla fine si rivestirono e ,un po imbarazzati ,i signori andarono via lei ando a farsi una doccia e accortasi che ero li mi disse :scusa del contrattempo ma… potevi partecipare va be sara per dopo. torno dopo una mezzora indossava come al solito una micro mini bianca un top aderente che le copriva a malapena il seno sotto si vedeva un perizoma nero e calze ovviamente autoreggenti color caffe che per meta uscivano ci avviammo cosi a cena a casa di un suo collega di lavoro che conoscendo le sue nuove attrazioni sessuali, con il mio consenso , disse di avere organizato un bella serata.
alla prossima

ricerche relative

| maritisottomessi| figli che spiano genitori che fanno senno

Lascia un Commento