l’autista del pulman

da un paio di mesi prendo il pulman per andare al lavoro,perche’ la mia auto si e’ guastata.alla guida del mezzo c’e’ un autiscta molto carino,qualche volta abbiamo conversato,e lui tra una battuta e l’altra spiava nel mio decolte’ e fra le mie cosce tutte le volte che indossavo la minigonna.siccome a me piace molto giocare e provocare,una mattina,mi sono seduta davanti,in prima fila,sulla poltrona che rimane sola,vicino all’autista,ero con una minigonna cortissima ed una maglietta molto scollata,quella mattina non avevo indossato le mutandine,

ed una volta seduta,giocarellavo con le gambe,le aprivo e chiudevo,finche’ lui non si e’ accorto che non indossavo nulla sotto.poi ho preso il cell.e l’ho chiamato,lui indossava l’auricolare,e mi ha detto ” che pensi di fare,ed io gli ho deto guardami”e con molta disinvoltura mi sono infilata un dito nella fregna bagnata “e lui,cazzo mi sta’ diventando duro,ma tu sei pazza,ed io gli ho detto che volevo che lui mi leccasse tutta la fregna,e che poi mi sbattesse il suo cazzo duro e grosso nella mia fica”poverino era cotto non ce la faceva piu’ allora si fermo’ alla prima stazione di servizio,dicendo alle persone a bordo che aveva un piccolo problema e che doveva fermarsi un’attimo,fermo’ l’autobus scese e ando’ nei bagni,io lo seguii a ruota,inventando una scusa,lo beccai che era nei bagni a farsi una sega,lo guardai negli occhi,mi fece una grande tenerezza,lo baciai,presi il suo cazzo e me lo infilai nella mia fica molto bagnata,e dopo pochi istanti lui venne,ma mi promise che non sarebbe finita qua’.infatti poi dopo qualche giorno ci siamo rivisti e abbiamo scopato un giorno intero,ma ogni tanto lo vado a trovare,e continuo a fargli altri giochi in pulman

ricerche relative

| Foto racconti erotici porno cornuto in vacanza| racconti erotici mamme scopate sul bus| racconti di seghe nel tram| la mia fidanzata e i debiti racconto porno

Lascia un Commento