l’area di servizio GE-MI

L’area di servizio era deserta solo un Tir targato Roma . Scendo dall’auto e con una faccia di bronzo e senza ritegno guardo il camionista dal finestrino e gli dico: lei è qua per riposarsi o per il piacere ? Mi risponde tranquillamente e con un sorrisetto strano: per tutti e due e lei? Io, già eccitato mi butto… io sono qui per trovare un cazzo sconosciuto da leccare… Risposta : bene, ho proprio voglia di un bel pompino… vai nelle toilettes che chiudo il camion e ti raggiungo. Le toilettes odoravano di piscio da fare schifo, proprio la classica latrina abbandonata a se stessa… (non so perché… ma in questi casi più le cose sono sporche e puzzolenti e più mi eccitano…),

entro nel bagno per handicappati, sempre sporco e laido ma più grande, lui e dietro di me si tira fuori il cazzo, niente male, scuro, molto largo e già duro, io mi abbasso, mi accuccio e lo prendo in bocca… haaaaa finalmente la troia che è dentro di me a vinto ! sono veramente un porco, anzi una porca, sto ciucciando il cazzo di uno sconosciuto con un amore come se ciucciassi il mio cazzo. Lo lecco lo bacio, gli passo la lingua sulle palle, lo succhio, lo assaporo, lo odoro Haaa che profumo di sesso. Ha il buchino sulla cappella con già alcune gocce di sperma… bello bello… Di colpo mi dice : Io molto velocemente gli dico: , mi slaccio i pantaloni e mi tiro giù di colpo pantaloni e slip e piegandomi gli porgo le mie abbondanti chiappe… Dopo questa mia reazione il mio sconosciuto esplode di eccitazione e strusciandomi il suo cazzo in mezzo alle chiappe mi inonda il culo e il mio buco di sborra… incredibile, se l’avessi preso in gola mi avrebbe soffocato da quanto “latte” c’era . Appena ripresosi mi prende le chiappe e me le spreme con le sue forti mani… mi tocca, mi accarezza mi spalma la sborra, mi mette un dito in culo, mi forza, mi spinge… ha deciso di farmi venire ed ha capito perfettamente cosa mi piace. Adesso mi gira e mi obbliga a posare le mie chiappe sporche contro le piastrelle putride e fredde della toilette. Mi blocca, mi tocca da tutte le parti, mi solleva la camicia e mi stringe i capezzoli e mi dice neanche un minuto e la mia sborra si posa sul pavimento bagnato di piscio della latrina… troppo bello ed eccitante… Si rialza mi guarda e mi dice: . Se ne va… Dopo alcuni minuti ritorno in auto… non so cosa pensare di me stesso… accetto volentieri i Vs commenti. Dettagli2004@yahoo.it

Lascia un Commento