la ragazza del timoniere

Regata velica in Sardegna, sono giudice di gara assegnato al controllo ad una delle boe del campo di regata. Al club nautico, prima della gara, fervono i preparativi prima della partenza. Un ragazzo (non è del posto) fa parte dell’equipaggio di un’imbarcazione come timoniere, e mi chiede chiarimenti circa il percorso di gara. E’ accompagnato dalla fidanzata, bellissima ragazzina bionda e snella con un culetto da favola, che non partecipa alla regata e si trova un po’ spaesata, evidentemente non conosce nessuno e non sa dove andare né cosa fare durante la gara.

In mia presenza lei, con fare da gattina innocente ed un visino d’angelo, chiede al suo ragazzo cosa può fare per non annoiarsi durante la regata (testuale…). Lui, teso per la gara imminente, le risponde un po’ spazientito “Ma dai…con tutto questo ben di Dio (e le indica il posto, bellissimo) inventati qualcosa…!”. Io dico a lui che, se vogliono, lei può farmi compagnia sul mio gommone di servizio. Spiego che dovrò bordeggiare in vicinanza della boa del campo di regata che devo controllare, così lei potrà ammirare la costiera e seguire l’andamento della gara del suo fidanzato. Lui, sollevato e contento di aver risolto il cruccio alla sua adorata, mi ringrazia, la bacia e la invita ad accettare, e lei acconsente. Salpiamo, la mia boa è circa due miglia al largo. Arriviamo sul punto prestabilito, e dopo la piacevole corsa con il vento che rinfrescava, ci fermiamo e spengo il motore. Non c’è vento e ora fa caldo e si sente, lei si spoglia calzoncini e top e rimane in microbikini…che lascia ben poco all’immaginazione. Lo spazio è ridotto, ci sediamo a fianco, appoggiati con la schiena al bordo del gommone e seduti sul fondo, i nostri corpi sono a contatto. La osservo meglio, lei ha un corpicino da favola e due tette da sballo che di certo non hanno bisogno del reggiseno per stare su. C’è bonaccia, solo qualche rara bava di vento, e le barche dei regatanti avanzano molto lentamente in lontananza. Le faccio vedere la costa col binocolo e parliamo un po’ con lei che mi risponde educatamente, stile santarellina educata nei migliori collegi. Il sole picchia, uno mio braccio è dietro la sua schiena e una mia gamba è quasi a contatto con la sua coscia. Il leggero dondolio del gommone favorisce piacevoli contatti. I miei occhi vagano sul suo bellissimo corpo, vedo anche qualche peluzzo biondo che fuoriesce dal costume. Lei pare notare dove si era posato il mio sguardo e si aggiusta l’elastico della mutandina. Anche lei mi esplora tutto, cautamente, da sotto gli occhiali. E’ inevitabile, ben presto mi eccito e non riesco a nascondere la protuberanza notevole (sono ben dotato) che tende i leggeri boxer, e lei certamente se ne accorge. Il tempo passa, il caldo aumenta e le barche della regata paiono ferme, ancora distanti. Lei continua a guardare me lì, mi pare sorrida. Con imbarazzo, cercando di non farmi notare tento di aggiustare il mio coso con la mano, mi fa addirittura male tanto è duro ed eccitato…ed accade l’imprevedibile. Lei con grazia infila la mano nei miei boxer, lo accarezza e lo estrae delicatamente, poi inaspettatamente si abbassa e me lo prende in bocca. Sono stupito, lei non è molto esperta ma inizia a farmi un pompino indimenticabile. Si mette di traverso per stare più comoda, senza mollare la presa, ed anch’io le infilo la mano nella mutandina. Il suo cespuglietto è tutto bagnato, evidentemente era eccitata da tempo…con una mano si abbassa lo slippino e allarga le gambe, per facilitarmi il compito. Io la sditalino con due dita dentro la patatina…lei pare voglia inserirsele sempre più in profondità e viene quasi subito contorcendosi. Ha smesso di succhiare durante l’orgasmo, ma riprende e vengo anch’io subito dopo, con lei che inaspettatamente ingoia tutto…poi si solleva lentamente e mi bacia in bocca….incredibile..ma chi l’avrebbe mai detto!
(S)Fortunatamente poi la bonaccia è cessata, ed abbiamo dovuto seguire la regata. Dopo l’arrivo, a terra il suo fidanzato mi ha ringraziato e mi ha anche offerto una birra, mentre lei lo sbaciucchiava….

ricerche relative

| Erosracconti

Lascia un Commento