la mia ragazza

FRANCA la mia fidanzata ,è una donna come ce ne sono tante ,però è molto portata per il sesso,e io non sempre riesco ad accontentarla ,però sono innamorato e riesco a perdonargli qualche suo capriccio.L’altro giorno siamo andati a trovare il mio amico MARIO un ragazzo molto muscoloso perche fa da anni palestra ,il quale ci aveva invitati per il suo compleanno.Quando siamo rrivati ,era sotto la doccia ed è venuto ad aprirci in accappatoio nell’aprire la porta l’accappatoio gli si è aperto facendoci vedere il suo torace muscoloso ricoperto di peli epiù in basso tra una foresta di peli ricci un uccello che in riposo era più lungo e più grosso del mio ritto.

ho guardato FRANCA che non gli staccava gli occhi di sopra,lui siè accorto della scna ma si richiuso l’accappatoio ed è salito in camera per cambiarsi dicendoci di andare in salotto ad aspettarlo guardando la televisione.Dopoun poco a chiamato FRANCA chiedendogli se per favore gli portava le scarpe che aveva lasciato fuori della doccia lei a preso le scarpe ed è salita di sopra, intanto io sono rimasto a guardare la tivù….. passato un quarto d’ora e non rivedendo nessuno mi sono insospettito ,e piano piano sono salito anche io, in cima alla scala ò sentito dei gemiti mi sono avvicinato e dalla porta socchiusa ò visto FRANCA in ginocchio con metà cazzo in bocca perchè tutto non lo poteva prendere da come ora che lo aveva ritto era diventato grosso lui la teneva per i capelli e gli diceva:…Succhia, succhia lò visto subito come lo guardavi ,,,ti piace un cazzo cosi!!!!!e se la tirava avanti e indietro trombandola in bocca……Come lo ai grosso e come è buono gli a sussurrato lei voglio che mi sborri in bocca ,voglio berti tutta la sborra!!!! Nò qusta volta no non ci sarebbe tempo per recuperare e io te lo voglio mettere nella fica e ti voglio sborrare nell’utero così poi ti rimetti le mutandine senza lavarti e sarà molto eccitante passare la sera con il tuo ragazzo ignaro che ai la fica piena della mia sborra….Vieni mettiti in ginocchio mi piace troppo trombare a pecorina…Lei oscenamente si è inginocchiata aprendosi le mele del culoe gli à sussurrato :…si vieni mettimelo dentro lo voglio sentire come mi riempie dai fammi godere ne ò tanta voglia.MARIO si messo dietro di lei afferrandola per i fianchi e a puntato la grossa cappella sul buco,con un colpo di reni metà uccello è entrato in corpo di FRANCA che a dato un grido soffocato ,chiedendogli di fare piano,lui è rimasto fermo per un attimo poi tenendola sempre stretta ai fianchi se lè tirata contro e a spinto il ventre verso lei che si è presa nella fica tutto il cazzo che ora, era dentro fino alle palle FRANCA a emesso un suono gutturale a sentire in corpo tutto l’uccello ,ma quando lui a cominciato a trombarla a inizziato ad ansimare per il piacere. Il mio cazzo anche se molto più piccolo è diventato duro per come ero eccitato dalla scena che avevo davanti e ò deciso di godermi lo spettacolo da vicino,e sono entrato in camera Quando MARIO mi à visto è rimasto bloccato con il cazzo tutto in corpo non sapendo la mia reazione mi a detto che vedendo FRANCA come glielo aveva guardato dall’accappatoio gli aveva fatto entrare la voglia di farglielo assaggiare.Lei a girato la testa dalla mia parte con gli occhi velati di godimento mi a sospirato……amore non ti arrabbiare perchè io godo,lo vedi che cazzo MARIO mi mette nella fica? sentissi che gusto guardalo come mi tromba ….Dai MARIO non ti fermare,lui è contento se mi fai godere dai bravo così trombami ……Llui a ripreso a trombarla ancora più forte ,oramai tranquillo gli teneva le poppe in mano massaggiandole ,intanto il culo muscoloso andava su e giù con un forte scicquio del cazzo nella fica , per vedere meglio l’amplesso mi sono disteso ditro di loro ,e in primo piano ò visto il grosso uccello che usciva stretto dalle grandi labbra ,che formavano un anello intorno al tronco usciva fino alla cappella e si rinfilava dentro fino alle palle e quando arrivava in fondo FRANCA emetteva un gemito di piacere.àààààlo vedi come mi tromba?Guarda il tuo amore come gode con il cazzo di MARIO tutto dentro!!!!!òòòòòòò sììììì MARIOOOO MI FAI VENIREEEE DAI ANCORA,ANCORA io ci sonòòòòò vengo mmmmmmm àààààà vengo si era stretta talmente a lui che a malapena riusciva a trombarla Ora l’uccello era diventato ancora più grosso e duro e la pompava sempre più veloce .Poi con dei forti rantoli si è infilato in fica inarcando la schiena e tutto contratto a ruggito::òòòòFRANCA sìììì stò sborrando la senti la mia sborra come ti riempie? e mentre io guardavo il cazzo sussultaread ogni fiotto che schizzava nell’utero ò sentito FRANCA che mugolava…. òòòòò si la sento ,godi godimi amore mio riempi questa fica che adora il tuo bel cazzo!!!!si è girata dalla mia parte sussurrando ààààà quanta sborra mi mette dentro ….sentissi che fiotti caldi mi schizzano nell’utero …… e mentre lui finiva di riempire la pancia di FRANCA mi sono accorto di essermi sborrato nei pantaloni senza toccarmi

ricerche relative

| racconti sborrate accidentali

Lascia un Commento