la mia compagna

Ho cominciato a scopare la mia compagna Bianca, 47 anni lei e 51 io, circa dieci anni fa, non siamo sposati ma ci vediamo molto spesso, ed i nostri rapporti sessuali sono stati sempre ottimi: le piace moltissimo quando Le lecco la fica e mentre arriva urlando vuole essere penetrata violentemente;
notavo, mentre la scopavo, che veniva assalita dalla gelosia e mi faceva mille domande su presunti miei tradimenti; io Le inventavo a volte qualche storia, Le raccontavo di qualche scopata e Lei si eccitava terribilmente finendo in orgasmi rumorosi.

Capivo quindi che Le piaceva ascoltare di scopate e Le chiedevo di sue esperienze sessuali e, quando mi raccontava le sue avventure mi eccitavo terribilmente e mi masturbavo davanti a Lei arrivandoLe copiosamente addosso.
Una sera ero molto stanco e volli uscire con Lei; non sapendo dove andare, andammo a trovare il mio amico ferroviere Vincenzo e la moglie Teresa.
Vincenzo ci accolse festosamente, cenammo ed andammo poi ad accompagnare la moglie Teresa all’ospedale, dove ella lavora, perchè aveva il turno di notte.
Tornammo a casa di Vincenzo il quale ci invitò a trascorrere la notte da Lui perchè nel frattempo si era fatto tardi.
Decidemmo di accettare l’invito e guardammo insieme la televisione. Il sonno mi assalì ed andai a dormire. Più tardi Bianca mi raggiunse a letto raccontandomi di come Vincenzo l’avesse tentata sessualmente: Le aveva confessato le sue attrazioni mostrandoLe quanto fosse eccitato.
In che modo? Le domandai io. E Bianca mi confessò che Vincenzo Le aveva mostrato il Cazzo duro infilandoLe poi una mano sulla fica. Si affrettò a raccontarmi nei particolari la sua visione soffermandosi sul colore rosso del
cazzo di Vincenzo. A questi suoi racconti mi eccitai talmente che diventai paonazzo; mi sentivo il fuoco scorrermi nel sangue ed il mio cazzo diventò di pietra.
Mi buttai allora su Bianca, le infilai la mano negli slip toccandoLe subito la fica; era fradicia e bagnata: era già eccitatissima; Vincenzo Le aveva fatto effetto, mi chiese subito di leccargliela indirizzando la mia bocca verso la sua fica.
Bianca ha goduto rumorosamente mentre mi arrivava in bocca e mentre la penetravo poi violentemente implorandomi di “sfondargliela”.
Bianca godette ancora di più quando Le dissi che avrebbe dovuto stare al gioco di Vincenzo succhiandoglielo.
Bianca si arrabbiò, o fece finta di farlo, ma quando ho insistito, si decise poi di andare da Vincenzo.
Vincenzo si meravigliò molto quando lo raggiungemmo nella sua stanza e,
pensando che mi fossi arrabbiato per le sue avances sessuali con Bianca, mi chiese di scusarlo spiegandomi che era stato tratto in inganno dagli atteggiamenti di Bianca nei suoi confronti; mi raccontò che Bianca ripetutamente gli aveva mostrato i seni e la fica in insinuosi abbassamenti ed inavvertite aperture di gambe.
Capii allora che Bianca aveva fatto la troia con Vincenzo mostrandogli le sue bellezze e gli atteggiamenti da questi raccontati mi fecero di nuovo arrapare ancora più di prima. Così, davanti a Vincenzo, le toccai la fica notando che era di nuovo fracida ed arrapata. Mi chiese subito di leccargliela e, mentre la leccavo, vidi che allungava la mano verso Vincenzo. Staccando la mia bocca dalla sua fica vidi la sua mano attorno al cazzo di Vincenzo e glie lo menava furiosamente.
Vidi così che Vincenzo aveva un cazzo enorme e mi stava scoppiando il mio cazzo per l’eccitazione che stavo provando vedendolo scuotere in mano a Bianca!
Mi vergognai, in quel momento, delle mie normali dimensioni ed invidiai molto Vincenzo per l’arnese che si ritrovava e pensai subito alla sua moglie Teresa che si succhiava e chiavava quell’enorme cazzo.
Mi buttai subito su Bianca e la penetrai prontamente. Bianca però mi sostò, lo tirò fuori dalla sua fica, si avvicinò a Vincenzo e si sdraiò addosso facendosi penetrare; mi lanciai subito alle sue spalle e le penetrai il culo: non capimmo più niente nessuno dei tre per qualche minuto; chiavammo Bianca tutti
e due ed arrivammo in un orgasmo stupendo tutti e tre insieme; Vincenzo in quel momento
imprecava l’assenza di sua moglie Teresa; avrebbe voluto che ci fosse anche lei insieme a noi. Alle sette circa arrivò Teresa e Vincenzo la fece entrare subito in gioco dicendole che io e Bianca eravamo ciò che loro stavano cercavando da tempo. Teresa sulle prime era reticente forse perché stanca del lavoro; invece disse a incenzo di aversi scopato il medico di turno ed era
ancora tutta arrapata perché il medico non era riuscito a farla godere:
Vincenzo le toccò la fica e Le allungò il cazzo in bocca facendoselo
succhiare. Teresa si spogliò velocemente e saltò sopra il marito godendo
furiosamente. Io e Bianca li guardammo arrapati ed incominciai a chiavarmela
nuovamente. Vincenzo, a questo punto mi invitò a godermi la moglie la quale si lanciò avidamente
sul mio cazzo.
Passammo poi un’oretta circa a giocare io e Teresa ed ero eccitatissimo a guardare quando Bianca si scopava nuovamente Vincenzo: la vedevo ingoiarsi in bocca e nella fica quell’enorme membro ed immagginavo che doveva essere felice
e soddisfatta. Non riuscì e farsi inculare: era troppo grosso. Vincenzo mi invitò ad incularmi Teresa perché non ci era mai riuscito per le sue enormi dimensioni.
Teresa non faticò molto ad ingoiarselo nel Culo e, mentre scopava con me, ingoiò in bocca il cazzone del marito facendolo di nuovo venire.
Da quel giorno abbiamo fatto spesso giochetti del genere con loro ed altre coppie o singoli amici. Qualche volta mi ha proposto di tentare con una sua amica: ci arrivammo molto vicino; ma lei non mi piaceva e non volli farlo.
Mi piace solamente quando la vedo ingoiare cazzi in tutti i suoi buchini.
Mi arrapa moltissimo specialmente, quando poi siamo soli e mi racconta le sue
sensazioni più intime di quei momenti.
Adesso ti devo lasciare; ti racconterò la prossima volta di Bianca e Teresa.
Spero di esserti stato utile a capire qualche cosa: avere la compagna troia é bello. Ti arrapa di più e ti fa scopare meglio.

ricerche relative

| racconto mi hanno scopato le mie compagne di stanza porche| racconti erotici la moglie con le sue fantasie fa arrapare tutti| mia moglie adora il piscio racconti| negrisuperdotati

Lascia un Commento