beccato dal marito

Quella che mi attingo a scrivere è una storia vera, anzi avrei preferito di no, ma comunque tutto fa esperienza. Era primavera di 5 anni fà, quando per caso incontro una mia ex, ci parliamo un pò del più e del meno, e alla fine di come andava le nostre vite matrimoniali, ci scambiamo i numeri di telefonini, fu l’inizio della storia. Ci cominciammo a sentire, e dopo poco non so come successe eravamo a fare delle bellissime scopate sul suo letto matrimoniale, questa storia comincio a prendere il suo peso,

al punto che io aspettavo il marito che usciva dalla casa per andare a lavorare il mattino presto, e io ero subito pronto a salire, non vi racconto che fame di cazzo che aveva la cara mogliettina, detto questo, arrivo Agosto sempre la stessa canzone ogni giorno si chiavava da matti, in tutti i modi, come dicevo arrivo Agosto, il marito della tipa era in ferie, quindi i nostri incontri erano finiti, non c’era modo di poterci vedere, ma le telefonate continuavano, al che dopo 7 giorni trascorsi, al non vederci, studiammo come fare per incontrarci.
Lei disse al marito che quel giorno doveva fare pulizie generali alla casa, e che quindi era meglio che lui andasse a mangiare alla casa della mamma, in modo che lei “potesse fare i suoi servizzi in santa pace” tradotto potesse prendere il mio cazzo tutto in fica e nel culo.
E cosi fù, lui alle ore 14,00 ando via dalla casa, io aspettai che il tipo arrivasse giù a casa di sua madre, e visto ciò, mi diressi in fretta e furia a casa della tipa, avevo il cazzo che mi scoppiava dalla voglia di trombarmi la moglie zoccola, comunque la mia attesa fù breve, arrivai a casa della tipa, e non mi fece neanche entrare, che aveva il mio cazzo in bocca, scopammo in tutti i modi, e tutte le posizioni, ci levammo 7 giorni di attesa, in un modo bellissimo, finimmo i ns. porci comodi, ed io con un po di ansia, perche non era sicuro che il marito restasse a lungo a casa della madre, dissi che andavo via, ma la tipa, non ne volle sapere, mi disse di aspettare, perche il marito aveva delle comissioni da fare, e che non sarebbe tornato, cosi mi convinse di attendere un pò, e di bere un caffe, io accettai, e mentre si consumava il caffe, ci venne voglia di rifare le porcate, si sdraio sul divano, e si comincio a toccare la fica ancora sporca di sperma, se la toccava, e se la leccava, mi prese una libidine, da non vederci più, e cosi mci ritrovammo a scopare sul divano con una voglia pazza, adesso viene il bello.
Mentre la scopavo sul divano, sentimmo il rumore di uno sportello, Lei subito sussurò, mio marito, io non fini di terminare la frase che ero gia vestito,(era estate, quindi l’abbigliamento, era pantaloncini, e maglietta, e scarpe da ginnastica che non toglievo, dissi subito che mi sarei buttato dal balcone, (abitava ad un piano rialzato, potevano essere non più di 3 mt di altezza), lei subito mi disse di no, che aveva la figa in calore, e che il marito sicuramente si sarebbe scordato qualcosa, e che sarebbew andato via subito, io come un cretino (dettato dall’uccello, e non dalla ragione) acconsentii alla sua richiesta di nascondermi sotto il letto, e di aver continuato la ns. scopata quando il marito se ne fosse andato.
Il òarito suono alla porta ed io ero gia sotto il letto, quando la tipa gli apri, capii che avevo fatto l’errore più grande della mia vita, cioè rimanere li.
Appena entro le sue prime parole furono, come mai hai la porta chiusa a chiave?, come mai hai le persiane tutte chiuse? e dopo le fadiliche parole dimmi dove il tuo amante, non potevo credere alle mie orecchie, in effetti anche un idiota si sarebbe reso conto che cera qualcosa di losco in quel posto, e cosi incomincio ad controllare il tutti i posti, io li sotto il letto cominciai a sudare freddo, perche il luogo più comune dove si puo nascondere un amante o sotto il letto, o nell’armadio, ed io ero li sotto il letto.
Cominciarono gli strilli da ambo i tipi, io che volevo essere un mago per sparire, ma non si può, a quindi dovevo assistere alle discussioni, e agli insulti del marito che rivolgeva alla moglie del tipo Puttana dimmi la verità mi tradisci e cosi via ecc.ecc.
arrivo il turno del controllo della camera da letto, io sempre li da una posizione sotto il letto che riuscivo a vedere quasi tutta la casa, comincio a vedere che cera dell’intimo della moglie un po buttato da pertutto, e i suoi dubbi diventavano sempre più realtà, al punto che stanco delle discussioni con la moglie, si sdraio sopra al letto, dove io ero sotto.
stette quasi 5 minuti, (INTERMINABILI) che di colpo si alzo, e disse alla mogli di sequirlo a casa della mamma di lei che voleva parlare con tutta l asua famiglia dell’accaduto, Lei non lo assecondava, perche era con dei pantaloncini da notte, e sotto quei pantaloncini, non aveva le mutandine, anche perche eravamo rimasti che si doveva scopare nuovamente appena il marito sarebbe uscito, che non accadde.
Dopo le insistenze del marito di andar via, lei acconsenti, venne in camera da letto apri l’armadio prese un paio di jens, che non si mise e si avvio verso il marito, che ha sua volta si dirigeva verso la porta d’uscita, io in quel momento stemperai, pensando non ci posso credere stanno andando via, non credevo a quello che vedevo, ed infatti mi sbagliavo.
Arrivarono come detto alla porta d’ingresso, e mentre il marito mise la mano sulla maniglia, vidi che lasciando la moglie sull’uscio, si dirigeva nuovamente in camera da letto, arrivato li vedevo il movimento delle sue gambe che si stavano inginochando, a quel punto ho tentato di non farmi vedere sollevando la testa sotto le reti, ma alla sua escamazione verso la moglie “e quello chi è”
adesso devo andare, vi racconto il seguito al più presto, sappiate che è succeva per davvero, e che comunque adesso ci saranno sorprese …

ricerche relative

| video di mariti che beccano le mogli scopare con amante

Lascia un Commento